Regolamento Borse di Studio

Regolamento Borse di studio

Il Consiglio Direttivo della Scuola Forense “G. Ambrosoli”, nella consapevolezza che la vera sfida da vincere per l’Avvocatura passi attraverso una prospettiva necessaria di crescita professionale dei suoi giovani iscritti e praticanti, al fine di promuovere l’accesso dei medesimi alla cultura e all’alta formazione nonché di rimuovere gli ostacoli di carattere economico per l’ingresso e l’affermazione nella professione forense dei giovani meritevoli, ha deciso – nella riunione del 19 aprile scorso – di scommettere e investire su tale prospettiva, destinando una parte delle risorse della Scuola, al perseguimento di questo intento.

Per questo motivo Il Consiglio Direttivo ha deliberato, con decisione unanime, di istituire fino a 10 borse di studio per gli iscritti al Ginnasio forense, i cui beneficiari saranno individuati sulla base di un regolamento allegato, che tiene conto per l’attribuzione dei seguenti criteri selettivi:

  • reddito famigliare (non superiore a euro 20.000 annui in base all’attestazione ISEE);
  • curriculum accademico (voto di laurea non inferiore a 99/110, conseguito in corso);
  • frequenza e partecipazione con profitto ad eventuali precedenti moduli del Ginnasio Forense;
  • assolvimentodegliobblighiformativiprofessionali.

Tali borse di studio verranno concretizzate nella forma dell’iscrizione gratuita al Modulo del Ginnasio forense.

Sempre al fine di aiutare la formazione professionale della giovane Avvocatura, il Consiglio Direttivo ha deliberato inoltre all’unanimità di esonerare tutti i colleghi, iscritti agli Ordini partecipanti alla Scuola, che non abbiano superato il quarantesimo anno di età, dal pagamento dei costi di partecipazione agli eventi di Alta formazione organizzati dalla Scuola forense per i quali sia previsto un contributo.

Regolamento Borse di studio